Procedete stanchi con la vostra 24 ore ed è solo l’inizio di una lunga settimana lavorativa, la vostra scrivania aspetta che voi le diate una ripulita delle numerose carte che la abitano da un po’, avete le consegne, avete le occhiaie, il week end scorso non vi ha affatto soddisfatto, il riposo non sembra di questi tempi. Ed invece sì.

Forse abbiamo qualcosa che fa al vostro caso.

L’offerta toscana del benessere è infatti sinonimo di eccellenza e qualità dei servizi, spaziabili da trattamenti di bellezza a cure sanitarie. La Toscana è senz’altro la più termale delle Regioni.  Basterà, poi, guardarsi attorno per capire quanto sia bello regalarsi del tempo a contatto con la lussureggiante campagna toscana, la ricchezza artistica che da queste parti abbonda, le numerose località termali dove concedersi un soggiorno, seppure della durata di un week end, forse basterà anche solo quello per ritemprare le membra.

Questa terra riserva acque zampillanti e benefiche, preziosi doni della natura tutti da cogliere e sfruttare per la salute del corpo e della mente.

                                        

Le Terme di Saturnia costituiscono un insieme di sorgenti termali situate nel Comune di Manciano, a pochi chilometri dalla località di Saturnia. Le acque sulfuree hanno una temperatura di 37,5 °C ed hanno rinomate proprietà terapeutiche, solo immergendovisi si avverte la sensazione immediata di relax e benessere. Le principali cascate termali sono le Cascate del Mulino e quelle del Gorello. Il ricambio d’acqua è garantito vista la portata della sorgente che è di circa 800 litri al secondo.

L’area termale di Saturnia è liberamente fruibile per una porzione e per un’altra vede lo sviluppo di un lussuoso stabilimento termale. Le Terme di Saturnia, questo centro termale incantevole, è situato ai piedi del borgo medievale ed è circondato da un parco secolare tipico della terra maremmana.

Una struttura di altissimo livello in grado di compiacere i più esigenti, non solo ci si immerge nelle quattro piscine termali ma si gode del panorama suggestivo della natura circostante.

Le cascate del Gorello di libero accesso sono a 2 km dal borgo di Saturnia, l’iter è questo: la sorgente delle terme nasce in un cratere vulcanico e scorre lungo un ruscello naturale (il Gorello) per circa 500 metri dove un dislivello crea una cascata che lambisce un antico mulino e forma a sua volta una serie di piscine naturali scavate nella roccia. Tali cascate in aperta campagna sono visibili dalla strada e rese ancora più suggestive dalla nuvola di vapore che accompagna il luogo incantato.

Nel Medioevo il vapore acqueo, il calore sprigionato e l’odore dello zolfo, che donano a questo luogo una sua particolarità, hanno agevolato la nascita di numerose leggende. Il territorio veniva descritto come un luogo dove sgorgavano acque stregate che andavano a depositarsi in pozze fumanti e bollenti diffondendo nell’aria un acuto odore satanico. Cronache del tempo ricordano convegni di maghi e di streghe, sortilegi e riti sabbatici.

Nel 1978 la Regione Toscana autorizzò l’apertura del centro con attività balneo-fangoterapiche e dette così inizio al percorso che ha portato le Terme di Saturnia all’attuale fama mondiale.

Scientificamente l’acqua di Saturnia è acqua minerale sulfurao-carbonica, solfato-bicarbonato-alcalino terrosa e presenta due gas disciolti quali idrogeno solforato ed anidride carbonica. Le sue proprietà sono salutari per la pelle, l’apparato respiratorio e muscolo-scheletrico.

Un altro centro termale è Chianciano Terme, ricchissimo di acque minerali ad azione curativa, situato a circa 550 metri sul livello del mare offre tutti i vantaggi climatici e turistici derivanti dalla sua felice posizione geografica. Colline boscose, querce, faggi, lecci e castagni lo circondano, il clima mite e l’ambiente sano ed incontaminato caratterizzano Chianciano Terme.

Grazie alle sue sorgenti, Santa, Fucoli e Sillene si propongono cure idroponiche che hanno funzione disintossicante, curativa e diuretica, oltre a queste tradizionali cure vi sono trattamenti innovativi estetici e terapeutici, una remise en form che si avvale di equipes mediche e specialistiche altamente qualificate. Quella di Chianciano si pone tra le più importanti stazioni di benessere in Europa, le acque hanno proprietà benefiche e curative per il fegato, le vie biliari e le prime vie respiratorie. L’acqua Santa delle Terme di Chianciano è ricca di calcio e può essere preventiva per l’osteoporosi. I fanghi termali sono utilizzate per trattare le affezioni artroreumatiche.

Acque che pullulano per il benessere sono anche quelle bicarbonato-solfato-alcalino-terrose ipertermali (51 °C)  di Bagno Vignoni, la sorgente da cui sgorgano alimenta una grande vasca del 1500. Efficaci per curare malattie artroreumatuiche e nevralgiche o per infiammazioni otorinolaringouatriche e ginecologiche.

Le Terme di Bagni di Petrolio sorgono lungo il torrente Farma, affluente del Merse. La temperatura dell’acqua di Petrolio scaturisce alla temperatura di 43°C, ha un forte odore di zolfo dovuto alla presenza dell’idrogeno solforato, questo gas dà grandi effetti terapeutici a livello del sistema respiratorio. Vi sono numerose Beauty Farm ed Hotel centri benessere.

A Monsummano Terme esistono grotte termali dalla particolari proprietà terapeutiche: grotte calde naturali affiancate da moderni stabilimenti termali. Grotta Parlanti vede sgorgare acqua minerale alla temperatura di 34°C ed è indicata per disturbi dell’apparato respiratorio, osteoarticolare ed affezioni dell’apparato urinario e malattie ginecologiche, la Grotta Giusti, invece, presenta acque bicarbonato-solfato-calcio-magnesia alla temperatura che va ad aumentare gradatamente da 27°C a 34°C, impiegate per fangoterapia e per balneoterapia, arricchita di ozono per stimolare il metabolismo cellulare dei vasi sanguigni.

Presso la Costa degli Etruschi numerosi alberghi ed hotel dispongono  di centri benessere dedicati al relax e al benessere.

A San Casciano Terme è nota la fangoterapia e fango balneoterapia consigliata da molti reumatologi ed ortopedici. I fanghi impiegati sono vegeto naturali, cioè prelevati direttamente dalla sorgente dove lo scaturire dell’acqua termale forma l’umus che origina a sua volta il fango.

Rigenerazione di corpo e mente anche a  Gambassi Terme, l’edificio delle Terme si avvale di personale qualificato per garantire il benessere di chi vi si affida, vengono sfruttati  principi attivi dell’Acqua Salsa. Viene inoltre dispensata l’Acqua di Pillo, cloruro-bicarbonato-solfato-sodico-magnesica che sgorga a 14,6°C, bevanda dalle rare caratteristiche molto ricca di sodio e particolarmente adatta alla cura di patologie dell’apparato digerente.

Le Terme di Venturina si avvalgono delle proprietà della Sorgente Cratere le cui acque termali erano conosciute dagli etruschi e dai romani, le acque che sgorgano a 45°C svolgono azione terapeutica, hanno effetto lenitivo della sintomatologia per malattie dell’apparato respiratorio, otorinolaringoiatriche, reumatiche, dell’apparato digerente.

Come tralasciare le acque di Montecatini Terme? Queste appartengono al gruppo delle salso-solfate e sono classificate in: acque forti, Leopoldina; le acque medie, Regina; le acque deboli, Rinfresco e Tettuccio.

Dopo questo iter all’insegna del benessere e del relax siete pronti per riprendere la vostra settimana lavorativa con lo spirito risollevato di chi si è concesso del tempo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>