Il paesaggio cittadino senese si presenta coerente ed armonico grazie all’omogeneità di colore delle facciate dei palazzi e dei tetti, quel “Terra di Siena” conosciuto ovunque. Il suo rimanere intatta come nel Medioevo rende Siena affascinante ed amata ancor di più.Vista di Siena

Piazza del Campo è considerata una delle più belle piazze del mondo con la sua caratteristica forma di conchiglia a nove spicchi, la leggera pendenza della piazza rende più imponente la sagoma del Palazzo Pubblico, uno dei più bei palazzi civili d’Italia, che ospita il Museo Civico di Siena. La Torre del Mangia, alta 88 metri offre una vista eccezionale su tutta Siena fino alle colline lontane.

Il Duomo, bello per la sua facciata in cui prevalgono il bianco ed il nero, è però all’interno che riserva grandi cose: il pavimento pieno di simboli esoterici e storie religiose, la Libreria Piccolomini affrescata da Pinturicchio e la Cappella omonima dove vi lavorò Michelangelo.

Il Battistero, contende alla Cattedrale il ruolo di luogo religioso più importante della città, all’interno vi è un bellissimo Fonte Battesimale in bronzo e marmo.

Una cucina sublime si accosta alla bellezza artistica della città, autenticamente popolare con pappardelle al sugo di cinghiale, carne alla brace, crostini con salumi, pecorino, miele e fegatelli, tra le zuppe, la ribollita. I vini grandi di Siena e provincia: Chianti, Brunelllo di Montalcino, Montepulciano e la Vernaccia di San Gimignano.